Ultima modifica: 2 maggio 2018

UNA PRIMAVERA ECOLOGICA – Modigliani 16

I bambini della scuola dell’infanzia Modigliani 16, hanno rinnovato anche quest’anno il loro impegno ecologico con la festa di Primavera. Stagione che con il suo arrivo porta nelle nostre aule un’esplosione di creatività ed entusiasmo che inevitabilmente sfocia nella realizzazione di attività divertenti ma significative dal punto di vista didattico ed esperienziale. L’iniziativa programmata in seno al progetto «Quando l’ambiente insegna», perfettamente in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030, ha inteso sensibilizzare i bambini verso la raccolta differenziata, al fine di promuovere nei futuri cittadini di domani una “coscienza ecosostenibile”. L’attività ha avuto inizio con l’arrivo in sezione della signora Pompea (la nostra simpatica collaboratrice)che tutta “allarmata” ha riferito che dei ragazzi monelli avevano sporcato tutto il giardino con tanta carta e plastica e che perciò era necessario rinviare la festa di Primavera. I bambini dopo aver valutato l’emergenza insieme alle maestre, hanno deciso d’intervenire “sostenibilmente” per risolvere il problema.  Indossati i panni di piccoli «operatori ecologici» muniti di guanti, sacca e cappello, si sono dunque recati in giardino per ripulirlo. Prima di mettersi all’opera però i bambini hanno ascoltato con vivo interesse le istruzioni delle maestre per svolgere al meglio il lavoro assegnato. Divisi ingruppi hanno dunque raccolto carta, plastica, spazzato e rastrellato il terreno. Dopo l’abbondante raccolta IN-differenziata, grandi e piccoli si sono dedicati allo smistamento dei rifiuti per indirizzarli al giusto contenitore. Alla fine del “duro e impegnativo lavoro” il giardino con la collaborazione di tutti era di nuovo pulito,la festa di primavera era salva e i bambini finalmente potevano giocare con bolle di sapone e tanta allegria. Soddisfatti della bella giornata trascorsa all’aperto, aspettiamo tutti (grandi e piccoli) il prossimo anno per ripetere quest’entusiasmante esperienza, sicuramente con uno sguardo più attento alla salvaguardia e al rispetto dell’ ambiente.

 

image_pdfimage_print