Ultima modifica: 27 settembre 2018

GIOIAMATHESIS: I VINCITORI

Si comunicano di seguito gli esiti della gara finale della XVIII Olimpiade dei giochi logici linguistici matematici Gioiamathesis svoltasi presso il Politecnico di Bari il 5 maggio 2018.

Anche quest’anno sono lusinghieri i risultati conseguiti dai nostri ragazzi nella competizione che vede concorrere studenti provenienti da tutto il Sud Italia, divisi per fasce d’età. Più di una volta, ormai, gli alunni della SSPG del nostro Comprensivo sono stati iscritti all’albo dei vincitori.

La partecipazione alle Olimpiadi si è rivelata una scelta vincente. Attraverso la metodologia del gioco e della sana competizione, si invogliano gli studenti ad accostarsi alla materia in maniera diversa, risvegliando in loro il “piacere di fare matematica”, magari in maniera meno convenzionale, più “fuori dagli schemi” che stimola anche l’esplorazione di nuovi campi del sapere.

Con il passare degli anni è cresciuto il numero degli alunni che decidono di mettersi alla prova in qualcosa che va oltre la matematica tra i banchi di scuola, risolvendo quesiti che richiedono perlopiù inventiva, immaginazione, astrazione e ragionamento.

E le loro vittorie sono importanti. Infatti, come scriveva il celebre matematico Polya: “Una grande scoperta risolve un grande problema, ma c’è una briciola di scoperta nella soluzione di qualsiasi problema. Il tuo problema può essere semplice, ma se mette alla prova la tua curiosità e mette in gioco le tue capacità di invenzione, e se tu lo risolvi con i tuoi mezzi, puoi provare la tensione e il trionfo della scoperta. Queste esperienze possono creare un gusto per il lavoro intellettuale e lasciare la loro impronta sulla mente e sul carattere per tutta la vita.”

Per gli alunni classificati si organizzerà una cerimonia di premiazione, in cui si consegneranno gli attestati di partecipazione.

Ancora complimenti ai nostri alunni e uno speciale ringraziamento alla prof.ssa Cuomo, referente del progetto, da sempre convinta del valore di questa esperienza che esprime tutta l’intuitività, la fantasia e la razionalità che la matematica porta con sé.

Partecipare alla finale è diventata una consuetudine, quello che manca è, forse, l’emozione di salire sul gradino più alto del podio e per questo anche l’anno prossimo i ragazzi saranno pronti ad accettare la sfida di Gioiamathesis.

 

 

image_pdfimage_print