Ultima modifica: 5 novembre 2018

LA FESTA DELLA SCUOLA-REPORT E VIDEO-

LA FESTA DELLA SCUOLA

Il 27 ottobre è stata una giornata speciale per il nostro Istituto Comprensivo. Nell’aula magna “Sandro Pertini” della Scuola Secondaria Mantegna si è svolta la “FESTA DELLA SCUOLA”, un’occasione per raccontare le sfide dell’anno scolastico appena trascorso, celebrare le vittorie e applaudirne i protagonisti.

Alla festa erano invitati gli alunni delle quinte della Primaria e delle terze della Secondaria con i loro genitori. Le classi in uscita, impegnate nel viaggio di chiusura di un ciclo di istruzione, hanno potuto immaginare, attraverso foto, video, testimonianze,  le loro “attività” e le loro “sfide” in un percorso motivante e sempre più coinvolgente.

Ad aprire la festa, dopo i saluti della Dirigente a tutti i presenti, un video che mostrava le attività svolte lo scorso anno dalle classi quinte della Scuola Primaria, dal coding, al progetto continuità, dalla creazione del lapbook ai Pon, alle visite guidate. Un anno pieno di gioie, di emozioni, di ostacoli superati, di meritate conquiste. I ragazzi presenti, ormai nella prime classi della scuola secondaria, si sono rivisti nel video con la stessa emozione con la quale avevano vissuto quelle avventure e alla fine è stato immancabile l’abbraccio alle maestre che li hanno accompagnati nel loro primo importante viaggio “Sicuri verso il futuro”.

È stata poi la volta della Scuola Secondaria di Primo Grado. Le immagini sullo sfondo e le parole dei ragazzi che raccontavano e ricordavano, come pagine di un libro, le tante esperienze vissute: i viaggi con i progetti Erasmus e Fly to France, gli esempi di cittadinanza attiva con Adotta un monumento o il CCR, le sfide con se stessi nelle Olimpiadi matematiche e nell’Ecologicacup. In tantissimi sono stati convolti nei quattro PON realizzati  lo scorso anno; anno che si è chiuso magicamente tra teatro, sport, divertimento e la consapevolezza di essere diventati “grandi”.

Nella seconda parte della festa, spazio alle premiazioni. Riconoscimenti meritati per gli alunni che si sono distinti durante il loro percorso di studi. Attestati di merito per gli alunni che lo scorso anno sono stati promossi con tutti dieci nelle quinte classi della Primaria e per i ragazzi della SSPG che hanno superato gli Esami di Stato conclusivi del primo ciclo con una valutazione di 10 e 10 e lode.

Grande soddisfazione, poi, per il conseguimento delle certificazioni di lingua inglese: i piccoli hanno conseguito il livello starters, con i loro scudetti sui tre moduli (listening, reading e writing, speaking), certificazione movers per i loro compagni più grandi e infine, per la prima volta nella nostra scuola, alcuni alunni della terza media dello scorso anno hanno sostenuto l’esame e conseguito  la certificazione KET, un “patentino” per l’inglese riconosciuto in tutto il mondo.

Ancora attestati per i finalisti delle Olimpiadi matematiche: classificarsi al quarto e quinto posto in una competizione nazionale non è cosa di poco conto. Dall’Università del Salento un riconoscimento anche per i ragazzi che hanno partecipato all’Ecologicacup.

Volti sorridenti e soddisfatti, ringraziamenti, foto di rito e applausi meritati per tutti.

Ma se alcune sfide si sono concluse ce ne sono altre all’orizzonte ad attendere i nostri alunni. E una viene anticipata dalla Dirigente proprio in chiusura dell’evento. Si tratta del progetto Eureka! Giovani inventori crescono, una gara di costruzioni tecnologiche per 14 mila studenti “creativi”. Ai bambini delle quinte elementari verrà distribuito un kit di materiali con i quali i piccoli giocatori, divisi in gruppi, dovranno ideare, progettare e poi costruire un vero e proprio giocattolo, traendo ispirazione dalla vita quotidiana. Il progetto, attivo in tutta Europa dal 2003, è arrivato alla quinta edizione italiana ed è promosso a livello nazionale da Federmeccanica, in accordo con il Miur e con la collaborazione di numerose associazioni territoriali di Confindustria. Un modo efficace di integrare la teoria con la pratica, ma anche di stimolare lo spirito imprenditoriale, le capacità manuali, l’attitudine al problem solving, al Lavoro di gruppo e alla creatività.

Insomma, il nostro Istituto Comprensivo è davvero una scuola in movimento. Gli alunni viaggiano in tanti modi: scoprono il territorio a loro vicino e interagiscono con tutti i suoi elementi, partono alla scoperta di nuovi Paesi e nuove culture e intanto compiono un percorso interiore. Crescono, acquisiscono competenze, interiorizzano valori, si trasformano giorno dopo giorno in cittadini, anzi in cittadini attivi, che si informano, che partecipano alla vita della comunità, che esprimono se stessi e le proprie idee, che sanno operare per il bene comune.

PROF.SSA M. POLLIO

image_pdfimage_print